Un uomo minaccia di suicidarsi, ad intervenire sul posto è l’agente Michael Blackmore del dipartimento di polizia di Columbia (South Carolina, Usa) che, insieme ad altri due colleghi e il personale medico di un’ambulanza, cerca di convincere il poveretto a non gettarsi dal ponte. Blackmore tenta l’approccio amichevole e sceglie un argomento molto caro agli americani: il football. “Ti piace il football? Qual è il tuo team?” chiede il poliziotto. “I Redskins” risponde l’uomo a bassa voce e l’agente gli fa: “Stai vivendo soltanto una brutta notte, ma domenica quando vedrai i Redskins giocare ti guarderai indietro e ti chiederai ‘a cosa stavo pensando venerdì notte?'”. I due continuano a parlare per circa due minuti e alla fine il poliziotto convince l’uomo a desistere e a seguirlo con lui in ospedale. Non è la prima volta che l’agente sventa dei suicidi

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Germania, si suicida esponente del Partito Pirata. “Prima ha abusato e ucciso un ragazzo”

next
Articolo Successivo

Usa, Charlotte in rivolta dopo omicidio afroamericano: un ferito grave. Dichiarato lo stato di emergenza

next