Anche la festa dell’Unità di Reggio Calabria ha tenuto banco il tema del referendum costituzionale, con largo spazio alle ragioni del Si. Venerdì sera, in riva allo Stretto, ha fatto tappa il ministro delle Riforme Maria Elena Boschi che, intervistata dalla giornalista del Corriere della Sera Maria Teresa Meli, ha attaccato Massimo D’Alema: “Sottovaluta gli italiani. Se lui pensa che una riforma costituzionale può essere riapprontata in sei mesi, rispondo che ha avuto molte occasioni per farlo e con ruoli importanti, senza però riuscirci. Questa è la nostra possibilità”. La polemica sulla data? “Non capisco tutta questa attenzione – sostiene il ministro Boschi -. Non lo so chi ha la certezza che la data favorisca il si o il no. Siamo nel pieno rispetto la legge”. Al termine del dibattito nessuno spazio per le domande dei giornalisti, meglio elargire selfie

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Roma, Grillo: “Siamo imperfetti ma andiamo avanti, forti della nostra umanità”

next
Articolo Successivo

Il caso Roma-M5S spiegato a Roger Waters

next