Un uomo viene estratto dalle macerie di Amatrice (Rieti), il paese più colpito tra quelli coinvolti nel sisma che ha devastato intere aree del Centro Italia. Mentre l’uomo viene portato via su una barella, tutti i presenti si uniscono in un breve applauso liberatorio. Intanto prosegue lo sforzo dopo che alle 3.36 di questa notte un terremoto di magnitudo 6.0 ha devastato interi paesi: Accumoli, Arquata con la frazione Pescara del Tronto praticamente distrutta. Altre scosse, oltre 200 in tutto, sono seguite. Nel pomeriggio una di magnitudo 4.7

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Terremoto Centro Italia: la diretta. Almeno 247 morti. “Case implose, fase critica deve ancora iniziare” (Foto e video)

next
Articolo Successivo

Terremoto, Renzi arriva ad Amatrice. Il sindaco: “Gli ho detto che qui si gioca la faccia dell’Italia”

next