Un’auto come sala parto e il papà come ostetrico. Così una donna, già mamma di tre bambini di 4, 3, 2 anni, ha dato alla luce il suo piccolo sul sedile posteriore della macchina. Che era intrappolata nel traffico di Ferragosto sulla statale Aurelia nel Savonese.

Elena, giovane mamma di Boissano, entroterra di Loano (Savona), ha partorito il suo quarto figlio mentre stava cercando di raggiungere l’ospedale. Il bimbo avrebbe dovuto nascere tra una decina di giorni, ma la mamma ha iniziato ad avere le contrazioni, mentre si trovava in spiaggia. Tutti in macchina per raggiungere l’ospedale, ma non c’è stato il tempo. Mamma e bebè stanno bene.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Ferragosto, Papa Francesco dedica la preghiera dell’Angelus alle donne “sopraffatte dal peso della vita e della violenza”

prev
Articolo Successivo

Trieste, scontro frontale tra due tram: otto feriti, compresi i due autisti

next