“Faccio questa esperienza con umiltà, ma anche con entusiasmo”. Così Mariastella Gelmini nel primo giorno di consiglio comunale a Milano, dove debutta nelle file di Forza Italia. L’ex ministro dell’Istruzione riparte da qui. È come ritornare giovani o come fare il passo del gambero? “Nessuno dei due – risponde ai microfoni de ilfattoquotidiano.it – è un’esperienza”. Inizia invece già ad accusare la noia il segretario della Lega, Matteo Salvini, per il quale si tratta non di un debutto ma di un ritorno a Palazzo Marino: “Mamma mia, la partenza è stata deprimente. Due ore su cavilli, regolamenti e documenti non dati. Penso che Milano si aspetti altro”. Realista la Gelmini: “Formalità che vanno espletate”. A unire tutti e due è una promessa: “Resisteremo fino alla fine della legislatura”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Roma, Meloni vs attivista M5S: ‘Noi schifo? Ora governate e vedremo quanto siete bravi’

next
Articolo Successivo

Renzi vede Mattarella, “Ho i numeri e vado avanti”. Ma il referendum potrebbe slittare

next