Don Vinicio Albanesi parla della situazione di Chinyery, la giovane compagna di Emmanuel Chidi Namdi, il richiedente asilo nigeriano di 36 anni ucciso a Fermo. Era finito in coma dopo essere stato picchiato da un ultrà della Fermana che ha aggredito, prima verbalmente poi strattonandola, la sua compagna di 24 anni. “Mi ha detto che voleva uccidersi anche lei – dichiara all’Ansa il prete – e io le ho detto che l’aiuterò invece per coronare il suo sogno: diventare medico”

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Vatileaks 2, Nuzzi e Fittipaldi prosciolti. Condannati Vallejo Balda e Chaouqui

prev
Articolo Successivo

Vatileaks 2, Nuzzi: “Sancita l’indipendenza del giornalista”. Chaouqui: “E’ vittoria umana, ora Papa Francesco saprà”

next