Militanti, politici, amici e anche testate giornalisti. Gli auguri sono trasversali. Marco Pannella compie 86 anni. “Radicale socialista liberale federalista-europeo anticlericale antiproibizionista antimilitarista nonviolento” il politico, da settimane in casa a causa delle condizioni fisiche, è nato il 2 maggio 1930 a Teramo in Abruzzo.

Membro della Gioventù liberale e poi leader dell’Unione Goliardica Italiana negli anni dell’università, Pannella è stato tra i fondatori nel 1955 del Partito Radicale dei Democratici e dei Liberali, la formazione politica promossa dalla sinistra liberale fuoriuscita dal Partito Liberale Italiano, e raccolto intorno al settimanale, diretto da Mario Pannunzio, Il Mondo.

Tanti gli auguri che lo raggiungono via Twitter. Tra questi quelli dell’ex ministro Giulio Terzi, Daniele Capezzone, di Clemente Mimun, di docenti e persone comuni che pubblicano foto del “grande Marco” ritratto in casa con amici o con un giornale e una coca cola sul tavolo.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

M5S, inibito perché sedicente portavoce. È candidato ufficiale per comune siciliano

next
Articolo Successivo

Referendum riforme, Renzi dà il via alla campagna del sì: “Due anni di cambiamenti, ma è la sfida più grande”

next