Dalla Lombardia alla Sicilia, il comitato per il “No” alle riforme costituzionali in occasione delle manifestazioni del 25 aprile organizza banchetti per la raccolta firme in tutta Italia. L’obiettivo è quello di chiedere una consultazione popolare “contro la legge elettorale e la deforma costituzionale Renzi-Boschi”. “Si tratta di due provvedimenti”, spiegano i promotori, “il cui combinato disposto determina uno stravolgimento delle regole istituzionali che porterebbe l’esecutivo a prevalere sul Parlamento, ridotto ad un ruolo di sostanziale ratifica delle decisioni del capo, cambiando quindi profondamente la natura della democrazia italiana e in particolare la Costituzione nata proprio dalla Resistenza e dalla vittoria sul fascismo”.

La raccolta firme nel giorno del 71esimo anniversario della Liberazione ha, secondo il comitato per il “No”, un significato simbolico. “Firmare per i referendum”, concludono i promotori, “è un modo concreto per difendere la democrazia nata dalla Resistenza e ridare la parola ai cittadini: sono firme che non costano nulla, ma valgono molto e per questo sono stati organizzati banchetti in tutte le piazze italiane dove si svolgono le manifestazioni per il 25 Aprile”. Di seguito l’elenco dei banchetti in tutta Italia.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

PERCHÉ NO

di Marco Travaglio e Silvia Truzzi 12€ Acquista
Articolo Precedente

Regione Lombardia, M5S: “Treni regionali comprati senza gara d’appalto. Speso mezzo miliardo in 5 anni”

next
Articolo Successivo

Corruzione, Renzi rilancia: “Finito tempo della subalternità ai pm, voglio vedere le sentenze”

next