Ma quale passo di lato? Noi siamo i garanti, ci siamo sempre e il Movimento 5 stelle andrà sempre meglio, nonostante quello che dite voi”. Così Beppe Grillo, lasciando l’Hotel Forum a Roma in taxi, ha riposto ai cronisti che gli hanno chiesto quale sia la direzione che ha imboccato il Movimento e se lui intenda perseguire con il proposito di affiancare il Movimento. Grillo, ieri in teatro per una tappa del suo ‘Grillo vs Grillo’, lascerà la Capitale domani in tarda mattinata

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

M5S, campagna elettorale a tutto rap: la Milano da bere diventa “Milano non se la beve”

prev
Articolo Successivo

Marco Carrai, sempre più vicina la nomina: sarà consulente del Dipartimento informazioni per la sicurezza

next