Una donna è deceduta all’ospedale di Piacenza dopo essere stata ricoverata d’urgenza nel reparto di rianimazione. La vittima, Daniela Rossi di 58 anni, si era presentata con il marito al pronto soccorso dell’ospedale Guglielmo di Saliceto il 16 gennaio accusando vomito e diarrea accompagnati da febbre. Dopo qualche ora la paziente era stata dimessa: una volta tornata a casa però la situazione è peggiorata, portando a una forte disidratazione. Il 19 gennaio il marito ha chiamato il 118 ma questa volta al suo arrivo al pronto soccorso le condizioni della donna sono sembrate subito gravissime ed è stata ricoverata immediatamente nel reparto di rianimazione, dove è deceduta all’improvviso dopo poche ore.

Le cause della morte non sono ancora state accertate ma l’ipotesi più probabile è quella che si sia trattato di un’ infezione da streptococco. Dopo la denuncia del caso alla Procura di Piacenza è stata aperta un’indagine sul decesso della donna e il pm Antonio Colonna ha disposto l’autopsia del corpo e l’acquisizione delle cartelle cliniche.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Reggio Emilia, sindaco e moglie hanno comprato casa dall’uomo poi accusato di essere “prestanome delle ‘ndrine”

next
Articolo Successivo

Terremoto Emilia, ancora 450 persone nei container e senza luce: “Nessuno ha rinnovato convenzione Enel”

next