Un vasto incendio si è sviluppato in un palazzo del centro di Dubai, che ospita l’hotel The Address, a poca distanza dal Burj Khalifa Tower e nell’area dove migliaia di persone si sono radunate per vedere i fuochi artificiali di Capodanno. Sono intervenuti i vigili del fuoco, secondo quanto ha riferito Gulf News. La testata stima che due milioni di persone fossero attese sul posto per assistere ai fuochi. L’hotel The Address è stato evacuato e le persone che si trovano nel Dubai Mall adiacente all’hotel vengono trasferite in luoghi sicuri, si legge sulla testata.

L’incendio, secondo le autorità della difesa civile, si sarebbe sviluppato dal 20esimo piano sull’esterno del palazzo costituito da 63 piani. I sistemi antincendio interni si sono attivati per evitare che le fiamme prendessero piede anche nell’interno dell’edificio. Secondo altre fonti non è chiara l’origine dell’incendio che si è sviluppato su almeno 20 piani della costruzione che sorge “vicino” al Burj Khalifa, il più alto grattacielo al mondo (828 metri di altezza). Si ignora al momento se vi siano ustionati o intossicati, ma secondo alcune fonti non vi sarebbero feriti. Lo spettacolo pirotecnico con 1,6 tonnellate di fuochi d’artificio, infatti, si terrà ugualmente e partirà come da programma dal Burj Khalifa, attrezzato per l’occasione con 400 luci al led. La comunicazione è stata data direttamente dalle autorità del posto.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Usa, “battaglia” di Guantanamo: Obama sfida i repubblicani e punta a chiudere il carcere svuotandolo “in silenzio”

prev
Articolo Successivo

Monaco, allerta terrorismo nella notte di Capodanno. Evacuate due stazioni. “Caccia a 7 iracheni e siriani”

next