Un video, ripreso con il cellulare da una delle due vittime, mostra gli ultimi istanti di vita di due giovani inglesi, morti lo scorso aprile, in seguito ad un incidente stradale. Kyle Careford, 20, senza patente né assicurazione era alla guida della Renault Clio del ventunenne Michael Owen. I due procedevano ad una velocità molto elevata (circa 150 km/h) ed erano sotto l’effetto di droghe ed alcol. Mix che li ha mandati a sbattere contro il muro di una chiesa situata lungo una strada di campagna di Crowborough nell’East Sussex (Inghilterra). La pubblicazione del video, avvenuta solo oggi a distanza di mesi, è stata voluta fortemente dalle famiglie dei due giovani come forma di prevenzione verso questo tipo di incidenti stradali

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Brasile: bambini uccisi, bambini che uccidono

next
Articolo Successivo

Slovacchia, la locomotiva fischia e sbuffa attraverso il campo da calcio. E la partita viene sospesa

next