Nella città di Hangzhou in Cina, situata sulla foce del fiume Qiatang, si assiste ogni anno alle spettacolari ondate di marea. Il fenomeno si forma quando una grande massa d’acqua marina si dirige verso l’estuario del fiume spinta dalla marea e lo risale. Il fenomeno noto anche sotto il nome di Mascheretto attira sempre numerosi spettatori ignari della pericolosità delle ondate particolarmente violente come mostra questo video amatoriale 

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Russia, il bullo in Bmw prima ostacola e poi blocca l’ambulanza in autostrada: “Non puoi guidare su questa corsia”

prev
Articolo Successivo

Profughi siriani, il 97% resta in Medio Oriente. Mentre l’Europa alza muri, numeri record in Turchia e Pakistan

next