E’ stato ucciso mentre cercava di sedare una rissa tra alcuni giovani. E’ successo a Trani dove un commercialista di 34 anni, Biagio Zanni, è morto questa mattina all’ospedale di Andria per alcune coltellate all’addome.

Non sono ancora chiari i motivi che hanno innescato la rissa, che è scoppiata intorno all’una di notte in piazza Quercia. Secondo la prima ricostruzione dei carabinieri sono state coinvolte almeno una decina di persone, alcune delle quali avrebbero cominciato a brandire bottiglie di vetro. Zanni sarebbe intervenuto per fare da paciere ma è stato ferito all’addome con due o più coltellate, che hanno leso anche organi vitali.

L’uomo è stato trasportato d’urgenza all’ospedale di Trani e poi trasferito ad Andria, dove è morto. In segno di lutto, il sindaco di Trani, Amedeo Bottaro, ha annullato tutte le manifestazioni previste oggi per l’ultima giornata della festa nazionale di Labdem, il laboratorio democratico del Pd.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Lecce, guida sotto effetto di alcol e droga: travolge e uccide due 16enni

next
Articolo Successivo

Roma: Ama, lo specchio dell’Italia intera

next