E’ stato ucciso mentre cercava di sedare una rissa tra alcuni giovani. E’ successo a Trani dove un commercialista di 34 anni, Biagio Zanni, è morto questa mattina all’ospedale di Andria per alcune coltellate all’addome.

Non sono ancora chiari i motivi che hanno innescato la rissa, che è scoppiata intorno all’una di notte in piazza Quercia. Secondo la prima ricostruzione dei carabinieri sono state coinvolte almeno una decina di persone, alcune delle quali avrebbero cominciato a brandire bottiglie di vetro. Zanni sarebbe intervenuto per fare da paciere ma è stato ferito all’addome con due o più coltellate, che hanno leso anche organi vitali.

L’uomo è stato trasportato d’urgenza all’ospedale di Trani e poi trasferito ad Andria, dove è morto. In segno di lutto, il sindaco di Trani, Amedeo Bottaro, ha annullato tutte le manifestazioni previste oggi per l’ultima giornata della festa nazionale di Labdem, il laboratorio democratico del Pd.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Lecce, guida sotto effetto di alcol e droga: travolge e uccide due 16enni

prev
Articolo Successivo

Roma: Ama, lo specchio dell’Italia intera

next