Il gip di Trieste, Guido Patriarchi, ha accolto la richiesta di archiviazione presentata dal pm Matteo Tripani della Procura della Repubblica di Trieste per il secondo e ultimo fascicolo a carico di Giovanni Perissinotto, ex amministratore delegato delle Assicurazioni Generali, relativo alle ipotesi di omesse o difettose comunicazioni all’organo di vigilanza Isvap, ora Ivass, di operazioni finanziarie rilevanti. Lo ha reso noto l’avvocato Giovanni Borgna del Foro di Trieste sottolineando che “il dottor Perissinotto accoglie con soddisfazione la notizia della chiusura definitiva, mediante archiviazione, di entrambi i procedimenti penali avviati dalla Procura della Repubblica di Trieste. Sin dall’inizio delle indagini la scelta è stata quella di mettersi a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, fornendo ogni chiarimento utile, nella consapevolezza di non aver nulla da nascondere, né da temere, e con la certezza che sarebbe stata confermata l’assenza di responsabilità”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Tav, prima controllore poi gestore. Antitrust indaga sulla nomina di Virano

prev
Articolo Successivo

Aiuti di Stato, per l’edilizia sociale l’Italia ha stanziato 600 milioni in un biennio

next