Prima il botto sordo, quindi il vetro che andava in frantumi, con le schegge che colpivano al volto l’unico passeggero della carrozza e il capotreno è stato raggiunto direttamente dalla pesante pietra alla schiena. E’ accaduto venerdì sul diretto 10480 partito alle 15 da Cremona con destinazione Milano e fermate a Crema (Cremona) e Treviglio (Bergamo). L’atto vandalico è stato compiuto da uno sconosciuto un chilometro dopo la stazione di Crema, quando mentre il treno costeggiava un canale, e il funzionario stava passando nella carrozza dove c’era un solo passeggero, giovane di 25 anni, con l’intero convoglio poco affollato per via del periodo estivo. Alla successiva stazione di Treviglio, i due sono stati presi in carico dai sanitari del 118 e ricoverati all’ospedale della cittadina, in condizioni non gravi. La polizia ha avviato gli accertamenti per identificare i responsabili del gesto.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Amnèsia, a Napoli marijuana bagnata nel metadone. “Così la camorra vuole creare dipendenza”

prev
Articolo Successivo

Traffico, bollino rosso per gli italiani sulle autostrade nel primo week end di agosto

next