Il 24 giugno si è svolta a Milano la Notte delle Lanterne, promossa dall’Unione Buddhista Italiana e da Urbanzen Bpeace. Migliaia di persone si sono date appuntamento presso la nuova Darsena, sui Navigli, per scrivere un messaggio da affidare a lumini galleggianti. Alta l’affluenza: per gli organizzatori hanno partecipato 50mila persone. Il risultato? Traffico in tilt, congestione della metropolitana verde e proteste sui social, dove gli utenti che hanno preso parte all’evento spiegano di essere rimasti “intrappolati” dalla folla. Senza vedere nessuna lanterna.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Marò, nuovo rinvio per il processo in India: udienza della Corte salta al 14 luglio

prev
Articolo Successivo

Droga, arrestato per spaccio il fratello di Scarantino, il falso pentito di via d’Amelio

next