Fascia nera al braccio e luminici accesi per i senatori del Movimento Cinque Stelle dopo che il ministro dei rapporti con il Parlamento, Maria Elena Boschi, annuncia la questione di fiducia sul ddl ‘Buona Scuola’ nell’aula di Palazzo Madama. “Abbiamo acceso i lumini – spiega la senatrice 5 Stelle Michela Montevecchi – perché oggi Renzi uccide la scuola pubblica e la Costituzione. Hanno usato gli emendamenti delle opposizioni come una scusa per arrivare oggi alla questione di fiducia”  di Annalisa Ausilio

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Livorno, Nogarin un anno dopo il voto: tra tagli, risparmi e gli scontri con Rossi

next
Articolo Successivo

Profughi, Renzi: “Soluzione condivisa”. Tusk: “Non c’è consenso Ue su quote”

next