Attestati commossi di stima per il deputato M5S, Alessandro Di Battista, durante la trasmissione “Ditelo a RomaUno”, su RomaUno Tv. Il parlamentare pentastellato ha esposto la posizione del M5S sulla politica locale e nazionale, con un approfondimento particolare sulla situazione romana. E, nel corso del dibattito, ha dialogato con i telespettatori, che hanno contattato telefonicamente il programma. Tra le varie telefonate, si è distinta quella della signora Giovanna, visibilmente emozionata. Poi è stato il turno del signor Giorgio, che alla fine, in lacrime, ha detto: “Ho 65 anni e seguo da un po’ di tempo il M5S. Sono fiero di questi ragazzi, non avrei mai immaginato di poter dire a un politico: “Vi voglio bene”. “Noi ci conosciamo” – spiega il telespettatore – “ci siamo conosciuti sotto al Comune”. Il politico ha ammesso di non ricordarsi di lui e il fan lo ha rassicurato: “La prossima volta ti do un bacio in fronte, così mi riconosci“. Di Battista ha anche accreditato la propria solidarietà al presidente del Pd, Matteo Orfini, al quale è stata assegnata una scorta per la sua esposizione nella battaglia contro malaffare e corruzione sul litorale di Ostia: “Spero che ovviamente ad Orfini nessuno faccia nulla. Mi dispiace che abbia la scorta, non penso che sia una cosa facile. Massima solidarietà, ma riconosco che anche lui e il suo partito sono responsabili del dramma di Mafia Capitale. Ma questo esula” di Gisella Ruccia

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

M5S, Grillo espelle 3 consigliere Assemini dopo attacco al sindaco: “Diffamazione”

prev
Articolo Successivo

Mafia Capitale, il Pd salva Castiglione (Ncd): respinte le mozioni di censura

next