Falso e abuso edilizio. I carabinieri della compagnia di Ischia (Napoli) hanno notificato un avviso di garanzia al senatore di Forza Italia Domenico De Siano, coordinatore del partito in Campania.
L’accusa contestata riguarda lavori eseguiti in uno degli alberghi della famiglia De Siano: in particolare lavori eseguiti in uno degli alberghi della famiglia De Siano, l’albergo San Montano (5 stelle), che si trova a Lacco Ameno, lavori formalmente legittimi, basati su “permesso a costruire” che però, secondo il sostituto procuratore Nicola Miraglia Del Giudice, sarebbe viziato da falsità ideologica e materiale, in sostanza lavori ritenuti abusivi.

Con De Siano è coinvolto anche il tecnico di fiducia del senatore, il geometra Ernesto Silvio, indiziato dei reati di “falso materiale e falsità ideologica commessa da pubblico ufficiale e abuso edile”. L’attività di indagine svolta dai militari avrebbe accertato – secondo la Procura – che alcuni titoli abilitativi, relativi a lavori di ampliamento dell’albergo San Montano di Lacco Ameno, sarebbero illegittimi, poiché rilasciati in violazione di legge e basati su false rappresentazioni dello stato dei luoghi.

Nei giorni scorsi i carabinieri hanno perquisito l’ufficio del tecnico Ernesto Silvio e alcune stanza dell’albergo San Montano e sequestrato un computer su cui dovranno essere eseguiti accertamenti irripetibili, alla presenza di un tecnico di fiducia dei due indagati.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Piemonte, a marzo condannato a 2 anni nel caso Stamina: resta direttore dell’Ires

prev
Articolo Successivo

Migranti, profughi passano il confine a Ventimiglia. Francia: “Linea non cambia”

next