“E’ una guerra, non è un’elezione. Con il mio vaffa mi rivolgo a tutti coloro che si vogliono prendere i voti degli ‘impresentabili e poi dicono che non ci devono votare. Ma che facce di culo!“. Così Rosa Criscuolo, candidata alle elezioni regionali in Campania con il Centro Democratico a sostegno dell’ex sindaco di Salerno Vincenzo De Luca, ai microfoni de La Zanzara (Radio24) motiva il suo discusso video, diventato virale. E passa in rassegna i destinatari del proprio filmato: “C’è Renzi, il partito di Repubblica, da Saviano a Concita Sannino, fino a Francesca Pascale. La fidanzata di Berlusconi viene tutta bella e abbronzata da Arcore, mentre io sto per strada a fare la campagna elettorale, e mi dà della ‘impresentabile’. Parla lei che c’ha la faccia che sembra venuta dall’Africa. Ma vada a lavorare. Saviano poi” – continua – “richiama quello che scrive Concita Sannino, ormai sempre più innamorata di me. Lei è una mia grandissima fan: da quando Cosentino sta in galera, la sua carriera la sta portando avanti con me. Ma scenda anche lei a fare campagna elettorale in Campania invece di parlare dal suo ‘Purgatorio'”. E aggiunge: “Non voglio difendere solo la mia posizione, ma anche tante altre persone perbene che sono state diffamate solo perché provengono da un determinato territorio. Questo è razzismo, è uno scandalo. Ma poi perché sarei impresentabile? Io non ho nessun processo in corso, neppure una cartella di Equitalia. Forse sono definita così perché ho mangiato le scaloppine con Scajola e perché ho difeso la libertà di personaggi che sono scomodi in Campania, come Cosentino“. Criscuolo spiega: “Per l’Italia è normale che una persona stia in carcere senza sentenza. Evidentemente io, Pannella e altri siamo tutti deficienti e una banda di coglioni. Contro Cosentino e altri carcerati è in atto una vera tortura”. Poi precisa: “Io in Forza Italia non ci sono mai stata, stavo solo per entrare, però guai a parlarmi male di Berlusconi, che è un altro perseguitato. E’ sopravvissuto a tutta questa merda che ci sta, è sicuramente una spanna sopra gli altri. Tra Berlusconi e Renzi? Non c’è paragone, vince ovviamente Silvio” di Gisella Ruccia

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Elezioni Sicilia, aspirante sindaco copia il programma 2013 del collega. Lombardo

prev
Articolo Successivo

Salvini: “Raderemo al suolo i campi”. Marino: “Si eviti trappola razzismo”

next