Ieri sera il leader del Movimento 5 Stelle, Beppe Grillo, si è improvvisato cameriere, servendo pizze e battute alle centinaia di persone accorse al ristorante “Il veliero” di corso Italia, a Genova. Tanta voglia di scherzare, poca di parlare con i giornalisti. “Il caso dei 5 Stelle a Imperia? Non ce n’è questioni, adesso mangiamo. La situazione si è sistemata”. E via a prendersi l’abbraccio della sua gente, che si aspettava di trovare solo Luigi Di Maio, vice Presidente della Camera, come da programma. “Noi non prendiamo soldi pubblici, quindi utilizziamo queste iniziative in cui i parlamentari e Grillo servono ai tavoli per finanziare la campagna elettorale”. Su un’eventuale alleanza con Civati: “È decotto. Una persona che comanda al massimo il suo voto. Le alleanze con chi ha sfasciato questo Paese noi non le facciamo”. Ma a tenere banco è lo show di Beppe Grillo. Che intrattiene a suo modo i clienti in coda all’entrata. “Chiama Casaleggio, digli che deve servire le pizze. Quattro margherite con l’acciughe al tavolo 9”  di Lorenzo Tosa

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Salvini, Renzi: “No a aggressioni”. La Lega: “Basta tweet, ora azioni concrete”

next
Articolo Successivo

Salvini ad Alfano: “8mila agenti per me? Vuoi risparmiare? Chiudi i centri sociali”

next