Etihad ha fatto atterrare oggi in una base aerea militare di Dubai il volo 650, sulla rotta Cairo-Abu Dhabi, per “ragioni di sicurezza” non precisate. Lo riporta un quotidiano degli Emirati, The National, citando un portavoce di Etihad che però non ha precisato di che tipo di allarme sicurezza si sia trattato. Tutti i 128 passeggeri sono stati fatti scendere ad al Minhad e saranno sottoposti a ulteriori controlli prima di essere portati in autobus a Abu Dhabi.

Un incidente simile era avvenuto lo scorso 3 maggio, quando un volo di Air Arabia dal Kuwait a Sharjah era stato fatto atterrare nella stessa base militare dopo che un passeggero aveva minacciato di far esplodere l’aereo. Nessuno era rimasto ferito e il passeggero che aveva avanzato le minacce era stato messo in custodia.

Alla base della decisione potrebbero esserci alcune minacce pubblicate si Twitter alla sicurezza del volo. Alcuni account Twitter di simpatizzanti dell’Isis hanno lanciato durante la notte scorsa messaggi di minaccia contro non meglio specificati voli, uno dei quali però era diretto proprio al volo Etihad Cairo-Abu Dhabi.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Svizzera, uccide quattro persone e si suicida: sarebbe un delitto passionale

next
Articolo Successivo

Niger: risparmiati da Ebola, colpiti dalla meningite. Dentro il ‘Lazzareto’ di Niamey

next