Le stesse scene di guerriglia metropolitana dello scorso anno a Ferguson, con scontri e razzie nei negozi, stanno avvenendo a Baltimora, nel Maryland, dove è esplosa la rabbia della comunità afroamericana contro la polizia dopo l’uccisione dell’ennesimo ragazzo di colore, Freddie Gray, deceduto dopo l’arresto con la spina dorsale spezzata. Una donna che, però, si è accorta che tra il gruppo dei contestatori c’è anche il figlio che aveva tirato dei sassi contro la polizia, decide di portarlo via e per farlo lo riempie di scappellotti e sberle. Il giovane viene, quindi, allontanato dalla madre che continua ad insultarlo e strattonarlo. Il video ha fatto il giro della rete raggiungendo migliaia di condivisioni

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Vietnam, quarant’anni dopo: amnesia o riconciliazione?

next
Articolo Successivo

Terremoto Nepal, valanga vicino all’epicentro: “Forse 250 dispersi”. Farnesina: “10 italiani irreperibili”

next