Una persona è morta e una è rimasta ferita dopo l’esplosione avvenuta nell’impianto di termovalorizzazione di Spilimbergo (in provincia di Pordenone). La vittima è un operaio di 50 anni, dipendente della società. Dalle prime informazioni si apprende che l’uomo stava sistemando assieme a un collega un serbatoio quando è stato investito da un violentissimo scoppio. L’altro operaio, seppure rimasto praticamente illeso, è stato trasferito in ospedale a bordo di un’ambulanza, in stato di choc. Sul posto sta operando il personale del 118 assieme ai vigili del fuoco. Indagano i carabinieri del nucleo operativo e radiomobile di Spilimbergo e la Procura della Repubblica di Pordenone. L’esplosione si è verificata attorno alle 15,15 di oggi, 30 marzo. La ditta nella quale è avvenuto l’incidente è la Mistral Fvg srl, dedita a raccolta, smaltimento e intermediazione di rifiuti speciali. Allo scoppio è seguito un principio d’incendio.

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Napoli, madre avvelena figlio di 2 anni e si suicida. Non sopportava la separazione

next
Articolo Successivo

Silvio Fanella, il difensore di Ceniti: “Morte è stata conseguenza della rapina”

next