La Società Editoriale Il Fatto comunica che in data odierna il Consiglio di Amministrazione ha deliberato la nomina di Marco Travaglio come nuovo direttore della testata Il Fatto Quotidiano. Il giornalista, già da un anno condirettore del giornale, succede ad Antonio Padellaro alla guida del giornale dopo 5 anni dalla sua nascita. L’amministratore delegato Cinzia Monteverdi, insieme ai consiglieri Luca D’aprile, Peter Gomez, Lucia Calvosa, Layla Pavone, Marco Tarò, e alla presenza del Collegio Sindacale presieduto da Niccolò Abriani, hanno accolto la proposta di nomina di Marco Travaglio presentata da Antonio Padellaro che, con grande forza e spirito propositivo per il futuro, resterà in forza al giornale non solo come fondatore ma anche, e soprattutto, come editorialista.

L’Assemblea degli azionisti tenutasi oggi ha inoltre nominato Antonio Padellaro, all’unanimità, Presidente della Società Editoriale il Fatto. Con la convinzione che il nuovo assetto garantirà la continuità con il passato e nuove idee per il futuro i Soci hanno ringraziato Antonio Padellaro per l’insostituibile apporto che ha dato alla nascita e allo sviluppo del giornale e per il prestigio e l’equilibrio con cui ha diretto la testata in questi anni. Apporto fondamentale che proseguirà da oggi in poi nella sua nuova veste. La Società Editoriale Il Fatto ringrazia altresì Marco Travaglio per aver voluto accettare la direzione del giornale e gli formula i migliori auguri di buon lavoro.

Il comunicato del Cdr

Il comitato di redazione del Fatto quotidiano saluta con affetto Antonio Padellaro, il quale ha avuto il merito di far nascere un prodotto editoriale originale e innovativo, soprattutto libero, che si è ormai affermato nel panorama della stampa italiana. A Marco Travaglio, giornalista di indubbia qualità che riflette l’identità del giornale, formuliamo i nostri migliori auguri. Siamo certi che, anche forte del lavoro comune di questi anni, consentirà al Fatto, oltre che di preservarne l’autonomia e la libertà, di raggiungere nuovi e ambiziosi traguardi. 

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Mattarella e la consacrazione giornalistica della ‘Santità quirinalizia’

prev
Articolo Successivo

Marco Travaglio direttore, perché siamo una squadra

next