Il segretario generale della Cgil Susanna Camusso, in uno dei passaggi del discorso conclusivo della manifestazione milanese dei bancari, ha dichiarato dal palco: “Non si tratta il lavoro come fosse un derivato”. Davanti ad una piazza scala gremita la leader Cgil ha spiegato “non abbiamo dubbi che siamo in una stagione difficile, ma la risposta è l’uguaglianza. Quando difendiamo un contratto non difendiamo una condizione di qualcuno contro qualcun altro, ma difendiamo il lavoro”  di Alessandro Madron e Francesca Martelli

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Sciopero bancari, corteo a piazza della Scala canta versione rivista di ‘Bella ciao’

next
Articolo Successivo

Lavoro volontario per i cassintegrati. Ma per Poletti “non saranno nuovi Lsu”

next