Elisa Isoardi conferma la voce circolata negli ultimi giorni: “Sì, è vero, io e Matteo Salvini ci stiamo frequentando”. La conduttrce di Rai1 ha così confermato il gossip riguardante una sua relazione con il leader della Lega Nord: “È una bella persona – ha rivelato a Chi – Mi piace la sua grinta da leader giovane. È uno che parla a tutti. Io sono libera. Lui pure. Chi vivrà, vedrà”. Nel giro di poche settimane, così, il numero uno del Carroccio torna sulle prime pagine del settimanale di gossip diretto da Alfonso Signorini, dopo l’apparizione a torso nudo, con in dosso solo la cravatta verde, colore simbolo del partito.

La relazione, rivela la conduttrice, va avanti da qualche mese, anche se i due si conoscono dal 2009. In quegli anni, però, l’ex miss cinema era impegnata con l’imprenditore  Canio Mazzaro, ex di Daniela Santanchè e di Rita Rusic. “Sull’educazione sentimentale io cado – dice – Sono concentratissima sul lavoro. Molte mie colleghe, da Veronica Maya a Caterina Balivo sono già sposate e con figli. Io non ho fretta anche se in amore mi ritengo una passionale e vivo tutto sino in fondo”. Un primo passo la Isoardi lo ha già fatto iniziando questa relazione con il leader leghista. E a chi le chiede se l’altezza rappresenti un problema, la conduttrice risponde che in un rapporto ci sono altre priorità: “Matteo è più alto e più magro rispetto a quello che appare in tv – ha concluso – È molto meglio dal vivo, davvero. E poi per me in un uomo è importante il cervello. E la chimica che si crea. La chimica è importante. Sono anche gelosa. Sono di Cuneo, ma possessiva come una napoletana”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, accessibile a tutti.
Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte con idee, testimonianze e partecipazione.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili

SALVIMAIO

di Andrea Scanzi 12€ Acquista
Articolo Precedente

Sanità: nei nuovi Lea previsti epidurale, procreazione e screening neonatale

next
Articolo Successivo

Atac, a Roma microfoni sui bus contro i crimini. “A rischio la privacy”

next