“L’incontro di oggi ha confermato l’atteggiamento del governo indisponibile ad avere un normale rapporto con le organizzazioni sindacali”. Così Susanna Camusso, segretario generale della Cgil, dopo l’incontro fra l’esecutivo Renzi, le organizzazioni sindacali e Confidustria sui decreti attuativi del Jobs Act. “Il ministro ci ha salutato dicendo che su alcune cose avrebbe riflettuto, attendiamo risposte”. Nel merito dei contenuti della riforma del lavoro, Camusso parla di “monetizzazione crescente“. “Il governo – afferma – ci ha illustrato quello che potremmo definire un contratto a monetizzazione crescente: si passa da un contratto a tutele reali per il lavoratore alla monetizzazione delle tutele”
di Annalisa Ausilio

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Noi con Salvini, quando Matteo cantava: “Napoli merda, Napoli colera…”

next
Articolo Successivo

“Olzo bicoz”, l’inglese di Renzi a Bruxelles. “Voto in Italia? 2018, come Paesi normali”

next