Uno scontro frontale ad alta velocità tra due auto, una finisce nel vuoto e sei persone muoiono. E’ questa la prima ricostruzione della polizia intervenuta dopo lo schianto avvenuto sulla statale Jonio-Tirreno, vicino a Cinquefrondi (Reggio Calabria). Un incidente violentissimo, tanto che, raccontano alcuni presenti, si è fatto fatica anche a riconoscere il modello delle auto coinvolte.

Le macchine sono una Mini Cooper e una Toyota Yaris che, con una dinamica ancora da stabilire, si sono incrociate su un viadotto della statale, scontrandosi mentre viaggiavano ad alta velocità. La violenza dell’impatto ha fatto precipitare l’utilitaria nel vuoto per 40 metri. La polizia stradale è immediatamente intervenuta sul posto con numerose pattuglie, bloccando il traffico in entrambe le direzioni tra lo svincolo di Polistena e quello di Limina, e iniziando a svolgere i primi rilevamenti per stabilire le dinamiche dell’incidente. Alcuni agenti hanno già iniziato il recupero del mezzo finito giù dal viadotto.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Maltempo, Grillo: “Renzi e Alfano hanno morti di pioggia sulla coscienza”

prev
Articolo Successivo

Dalai Lama, summit spostato a Roma dopo il no del Sudafrica

next