Aver abusato di due dei ragazzi che allenava. È questa l’accusa che ha portato la squadra mobile di Milano all’arresto di un ex allenatore di calcio giovanile di 60 anni accusato di violenza sessuale nei confronti di due giovani calciatori di 12 anni. Le indagini, durate oltre un anno, sono iniziate dopo la denuncia di una delle vittime.

Secondo gli investigatori della polizia, tuttavia, i ragazzi abusati possono essere più di 2, forse almeno 4. Le molestie sarebbero avvenute negli spogliatoi dell’impianto sportivo in cui i ragazzi si allenavano, come raccontato anche da alcuni baby calciatori ascoltati in audizione protetta. L’ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari è stata firmata dal gip Maria Vicidomini. L’uomo è incensurato e da circa un anno, ovvero dopo la prima denuncia, non allenava più la squadra di ragazzini.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

MANI PULITE 25 ANNI DOPO

di Gianni Barbacetto ,Marco Travaglio ,Peter Gomez 12€ Acquista
Articolo Precedente

Vaticano, Bergoglio contro il ‘giro d’affari dei matrimoni’: “Sacra Rota sia gratuita”

next
Articolo Successivo

Amanda Knox diventa giornalista freelance per il West Seattle Herald

next