La Juventus incontrerà l’Atletico Madrid nella fase a gironi della Champions League 2014-2015. La squadra di Torino è la prima italiana a uscire dai sorteggi in corso a Montecarlo. I bianconeri sono stati inseriti nel gruppo A. Nello stesso girone sono state incluse anche la squadra greca dell’Olympiacos e quella svedese del Malmoe. Alla Roma andrà un po’ peggio: nel suo girone (E) sono state inserite infatti Bayern Monaco, Manchester City Cska di Mosca.

I campioni d’Europa in carica del Real Madrid sono nel girone B con il Basilea, Liverpool e i bulgari Ludogorets che hanno eliminato i romeni dello Steaua Bucarest con la performance rocambolesca del difensore Cosmin Moti, che ha segnato un rigore ma soprattutto ne ha parati due (dopo aver sostituito in porta il portiere espulso). Nel girone C il Benfica incontrerà lo Zenit San Pietroburgo, il Bayern Leverkusen e Monaco. Nel gruppo D l’Arsenal avrà di fronte Borussia Dortmund, Galatasaray e Anderlecht. Il Barcellona è stata sorteggiata nel girone F insieme a Paris Saint Germain, Ajax e Apoel Nicosia. Il Chelsea si giocherà la qualificazione con Schalke 04, Sporting Lisbona e Maribor nel girone G, mentre nell’H il Porto è stato inserito con Shakhtar Donetsk, Bate Borisov e Atletic di Bilbao che nei turni preliminari ha eliminato il Napoli

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L'abbiamo deciso perchè siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un'informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Fifa, Platini si ritira da corsa per la presidenza. Blatter verso il quinto mandato

next
Articolo Successivo

Campionato serie A: senza Conte alla Juve caccia allo scudetto. Speciale del Fatto.it

next