“La causa prevalente della nostra flessione è un sistema d’informazione che non informa i cittadini”. Lo sostiene il senatore del M5s, Alberto Airola. Dalla dichiarazione del parlamentare pentastellato in piazza Monte Citorio nasce un battibecco con i giornalisti di Sky e Rainews. “Non sto dando la colpa agli altri, faccio autocritica, ma questo sistema porta l’Italia al settantatreesimo posto per libertà d’informazione. Lo dice anche Agcom che Renzi è stato sovraesposto: ogni volta che si accendeva la televisione, c’era lui che prometteva ottanta euro agli italiani. Abbiamo o non abbiamo una tv pubblica che da trent’anni è lottizzata? Vi saluto”  di Mauro Episcopo e Tommaso Rodano

 

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Elezioni europee 2014, i flussi dei voti: “Pd ha prosciugato Scelta civica”

prev
Articolo Successivo

Elezioni europee 2014: l’Italia vuole cambiare, ma non con i vaffa

next