Ritornano i braccialetti bianchi di “Riparte il futuro“, la campagna di Libera, Gruppo Abele ed altre associazioni sui temi della corruzione e della trasparenza politica. Stavolta l’appello è rivolto ai candidati nelle prossime elezioni amministrative ed europee. “Chiediamo loro di essere trasparenti – spiega Enrico Fontana, giornalista e segretario nazionale di Libera in conferenza a Roma – e prendere un impegno preciso: far nascere un intergruppo contro corruzione e criminalità organizzata“. Al Senato, intanto, si avvicina il voto sulla legge contro il voto di scambio, una delle battaglie di “Riparte il futuro“. “Il nostro giudizio nel complesso è positivo – afferma Fontana – ma c’è un errore in questa legge: quello relativo alla riduzione delle pene. Chiediamo al governo di correggere questo errore e inasprire le sanzioni per i reati di mafia”  di Tommaso Rodano

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Ragazza calpestata, è un artificiere il poliziotto che si è presentato in Questura

next
Articolo Successivo

Sisma Emilia, Regione sospende nuove trivellazioni. Errani: “Chiedo scusa”

next