“L’immobilismo di Crocetta è inaccettabile. Non sento dalla sinistra e dal governo siciliano nessuna idea sul rilancio del turismo, dell’industria, dell’agricoltura e del commercio. Per questo siamo all’opposizione, ma può essere un’opposizione di proposta che viene fuori proprio dai nostri dipartimenti regionali”. Lo ha detto Silvio Berlusconi, durante il suo intervento telefonico al primo meeting siciliano dei club ‘Forza Silvio’ in corso a Taormina. “C’è poi – ha continuato B. – il non utilizzo dei fondi europei con tutte le grandi ricadute in termini di occupazione e infine l’assenza di credito”. Berlusconi ha poi ricordato che “la finanziaria regionale di fine anno è stata impugnata dal Commissario dello Stato e che la recente riforma che prevede l’abolizione delle Province nell’Isola qualcuno l’ha definita un aborto”. Il riferimento è a Nello Musumeci, capogruppo all’Ars della ‘Lista Musumeci’, che ha preso la parola al meeting poco dopo l’intervento del Cavaliere. “I siciliani – ha concluso il leader di Forza Italia – devono diventare protagonisti. C’è un dovere per tutti: darsi da fare per decidere sul comune destino di voi siciliani e di noi tutti italiani”
(video tratto da LiveSicilia)

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Primarie Abruzzo, D’Alfonso al 76% è candidato governatore del centrosinistra

prev
Articolo Successivo

L’Italicum aggira la Consulta. La riforma elettorale di Renzusconitano va respinta

next