Secondo i giudici del Tribunale di Milano che hanno condannato Lele MoraEmilio Fede e Nicole Minetti nel processo Ruby bis, Silvio Berlusconi va indagato per corruzione in atti giudiziari. Insieme con lui, il Tribunale ritiene si debba procedere anche nei confronti delle ragazze (le “olgettine” ndr) che parteciparono alla riunione convocata dal Cavaliere ad Arcore il 15 gennaio 2011 e dei suoi legali Piero Longo e Niccolò Ghedini. Abbiamo raccolto alcune delle dichiarazioni in video delle ragazze mantenute dal Cavaliere.

Marysthell Polanco: “La mia paga è 2500 euro al mese, ma è pochissima”(09/11/2012)
di Francesca Martelli (Leggi tutto)

Lisa Barizonte: “Ricevo 2500 euro al mese dal marzo 2012” (12/11/2012)
di Franz Baraggino (Leggi tutto)

Ioana Visan: “Silvio mi dà 2000 euro al mese” (09/11/2012)
di Francesca Martelli (Leggi tutto)

Silvia Trevaini: “Da febbraio 2012, ricevo da B. 2500 euro al mese” (16/03/2013)
di Gisella Ruccia (Leggi tutto)

Marysthell Polanco: “Silvio non mi dà più niente e il rag. Spinelli è sparito” (30/10/2013)
(Leggi tutto)

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Lega nord, verso il processo Bossi e figli. “Truffa allo Stato per 40 milioni di euro”

prev
Articolo Successivo

Mafia: l’eredità di Paolo Borsellino rifiutata dalla Polizia di Stato?

next