Il filosofo ed europarlamentare Idv Gianni Vattimo non fa marcia indietro rispetto alle polemiche dei giorni scorsi sull’illegalità di certe pratiche messe in atto dagli attivisti che si oppongono ai tunnel in Val di Susa. E si schiera contro la procura di Torino che nelle scorse settimane ha indagato 12 attivisti per eversione e terrorismo. “In Valle c’è un movimento di base – continua l’europarlamentare – che pratica la disobbedienza civile e come ogni disobbedienza qualcosa disturba”. Sono diverse le voci del Pd piemontese che si sono alzate contro l’europarlamentare colpevole di “denigrare la procura” e “allearsi con i sovversivi”. Vattimo risponde: “Alle volte mi sento un privilegiato, perché posso fare l’estremista. Certo un operaio di Pomigliano se protesta viene licenziato, io approfitto della mia posizione di privilegio sociale per fare casino”  di Cosimo Caridi

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Tav Milano-Bologna, il miraggio dell’Alta capacità che non è mai partita

next
Articolo Successivo

Cie Isola Capo Rizzuto, quando era un “modello d’accoglienza”

next