Il senatore del Movimento 5 Stelle va avanti per la sua strada: “Il nostro candidato è Rodotà. Prodi? Sarebbe un incubo”. Poco importa al politico a 5 Stelle che il nome del professore bolognese sia uno delle candidature possibili espresse durante le Quirinarie. E sembra non aver ascoltato nemmeno le parole di ieri della capogruppo alla Camera Roberta Lombardi: “Anche Prodi sarebbe una gran cosa”  di Tommaso Rodano

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Elezioni Presidente della Repubblica. Bersani ha tirato fuori un rigore a porta vuota

next
Articolo Successivo

Quirinale: comunque vada, ha già vinto Grillo

next