Il 10% degli utili della Suisse Led agli imprenditori italiani in difficoltà. L’iniziativa si chiama “Illumina la vita” ed è nata da un gruppo di cinque imprenditori italiani che da qualche mese hanno iniziato una nuova avventura imprenditoriale in Svizzera: “Abbiamo deciso tutti insieme che il 10% del nostro fatturato online andrà alle aziende italiane – spiegano -. Non si può più rimanere a guardare. Troppi suicidi hanno riempito le pagine di cronaca degli ultimi anni. Imprenditori braccati tra fisco e vessazioni bancarie, troppo spesso si trovano nell’impossibilità di potersi difendere per mancanza di liquidità”. Arrivano dal Veneto, dal Trentino e dall’Emilia Romagna, in Italia le loro imprese, attive nei settori della comunicazione, dell’It e dei servizi, collaboravano fino a condividere un destino comune a molte aziende italiane. la stretta del credito, le tasse sempre più pesanti, l’impossibilità di uscire da una situazione castrante. Così è arrivata l’idea di unire le forze per iniziare una nuova avventura imprenditoriale oltre confine, in Svizzera, dove raccontano di essere stati accolti e seguiti come non mai, riscontrando competenza, interesse e serietà in un contesto chiaro e a burocrazia limitata. “Fare impresa in Italia ormai è impossibile – ha raccontato l’amministratore della The Lighthouse Sagl, Daniela Russo -. Per questo siamo dovuti venire in Svizzera. Ma non abbiamo mai smesso di pensare ai tanti colleghi che restano nel nostro Paese e che devono continuare a fare i conti con tasse, Equitalia e burocrazia, senza che ci sia nessuno in grado di aiutarli, senza avere nemmeno i soldi per pagare un avvocato, rischiando magari il fallimento per debiti da poche centinaia di euro”  di Alessandro Madron

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Lavoro: vi piace quello che fate?

prev
Articolo Successivo

Rivoluzioni e derive al tempo dei 10 Saggi

next