Cisco torna dove tutto è iniziato vent’anni fa. Venerdì 4 gennaio 2013 al Kalinka di Carpi l’ex Modena City Ramblers porterà sul palco dalle 22 (7 euro d’ingresso con tessera Arci) amici e compagni di viaggio dei suoi vent’anni di musica.

Sarà la prima tappa di Indietro Popolo!, il nuovo tour “indoor” di Stefano “Cisco” Bellotti. Un viaggio a spasso nel tempo partendo dalla fine della storia per arrivarne alle radici, un nastro riavvolto nel presente per rileggere il passato e affrontare meglio il futuro.

20 anni di combat folk moltiplicati per 20 cavalli di battaglia, un modo per festeggiare, ballare, pogare e prendersi in giro, partendo dai nuovi brani dell’ultimo album “Fuori i secondi” del gennaio scorso, passando dalle ballate estratte dai due album solisti del 2006 “La lunga notte” e “Il Mulo” del 2008 e arrivando ai pezzi storici, mai dimenticati e sempre attuali del periodo MCR, ai quali verrà dedicata la maggior parte del concerto.

Oltre alle date in giro per l’Italia, il tour toccherà a fine gennaio 2013 anche l’Irlanda, terra da dove tutto è partito e tema ricorrente nelle ballate dei MCR. Sul palco con Cisco, la band che l’ha accompagnato negli ultimi anni: Andrea Faccioli, chitarre, Bruno Bonarrigo contrabbasso, Beppe Mondini batteria, Simone Copellini tromba, Patrick Wright violino.

Con l’anno nuovo è prevista anche l’uscita di un album live Vol. 2, contenete alcuni brani mai editati prima in cd come “Il cielo d’Irlanda” con ospite Massimo Bubola e “Il Bersagliere”  e altri brani live con diversi ospiti quali Bandabardò, Ginevra Di Marco, Momar, L’orchestra Multietnica d’Arezzo, il coro delle mondine di Novi e Francesco Magnelli. Inoltre il doppio Cd conterrà anche due inediti, unici brani non dal vivo “Dopo la tempesta” e “La rivoluzione”.

Info su www.ciscovox.it, info@maninalto.org ; 3498237384

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

‘Dallalto’, il Capodanno a Bologna con Pizzorno dei Kasabian

next
Articolo Successivo

Tying Tiffany al Covo. Live l’electroclash di Dark days, White nights

next