Pagina 8 della Süddeutsche Zeitung, sabato 8 dicembre. Nel giorno in cui Mario Monti salirà al Colle da Napolitano per annunciare le dimissioni dopo l’approvazione della legge di stabilità, il giornale tedesco commenta la scelta di Silvio Berlusconi di scendere in campo, ancora una volta.

Una decisione che il quotidiano liberale commenta con un articolo dal titolo: “Ritorno a galla”. Catenaccio: “L’ex presidente Berlusconi scende di nuovo in campo il suo partito mette fine all'”esperimento di Monti”. Quello che colpisce, però, è l’immagine scelta per il pezzo (qui). E’ stata scattata durante una manifestazione e ritrae il volto dell’ex Presidente del Consiglio all’interno di una tazza del water corredato della scritta “scaduto”. E nella didascalia si legge: “‘Mi bombardano di richieste di candidarmi’, ha detto Berlusconi. Ma sotto questa foto c’è scritto ‘scaduto'”.

Un’immagine che insieme al titolo del ‘ritorno al galla’ sembra molto più di un’allusione. 

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Berlusconi si può battere

prev
Articolo Successivo

In edicola sul Fatto del lunedì: la crisi di governo e la ‘Casta delle case’

next