Il sovraffollamento delle carceri è uno dei temi più delicati che da anni caratterizza il dibattito. La casa circondariale di Catania di piazza Lanza, che sorge nel pieno centro città, a fronte di una capienza regolamentare di 155 detenuti, attualmente ne ospita oltre 500, con un tasso di sovraffollamento superiore al 300%. Le celle, grandi dai 18 ai 22 metri quadrati, diventano così dei veri e propri tunnel dell’inferno, dove a convivere ci sono fino a 12 detenuti. “Vivono come polli, dentro ci sono letti a castello di 3,4 piani che chiamano i “grattacieli”– spiega Giammarco Ciccarelli , Segretario dei Radicali di Catania – nel letto più alto la distanza dal tetto e di 20 centimetri”. Nel 2009 in una delle celle del braccio “Nicito” ha trovato la morte Carmelo Castro, arrestato solamente quattro giorni prima. Dopo una prima archiviazione con l’ipotesi del suicidio la Procura di Catania ha riaperto le indagini, Castro potrebbe essere un nuovo “Caso Cucchi”  di Saul Caia e Dario De Luca

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Femminicidio, blitz al Fatto: “Giornalisti, non siamo vostre mediacomplici”

next
Articolo Successivo

Separazione Lario-B., donne leghiste: ‘100mila euro al giorno? Vergognoso’

next