Incidente mortale sul lavoro all’aeroporto di Fiumicino. A perdere la vita G.M., un operaio poco più 40enne della società di handling Aviapartner, rimasto schiacciato tra il carrello elevatore e il portellone posteriore dell’aereo durante le operazioni di scarico bagagli di un volo della Tap Air Portugal.  Ancora tutte da chiarire le cause dell’incidente mortale. A coordinare le indagini, la Procura della Repubblica di Civitavecchia. Il corpo dell’uomo non è stato ancora rimosso per permettere alla polizia scientifica di effettuare i rilievi del caso.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Maltempo, ministro Ambiente Clini: “Ue liberi risorse allentando patto di stabilità”

next
Articolo Successivo

Mafia, arrestato l’uomo che fornì il tritolo per le stragi del ’93-’94

next