I documenti sui costi degli scandali e la posizione della società pubblicati ieri notte da Telecom Italia su richiesta della Consob. In dettaglio nel primo sono indicati i compensi degli ex manager Buora e Ruggiero e le spese sostenute dal gruppo di telecomunicazioni per far fronte alle accuse di spionaggio e di aver venduto sim false. Nel secondo, invece, un chiarimento sulla posizione della società rispetto alle ultime accuse della Procura di Milano verso l’ex presidente Tronchetti Provera e nei confronti di altri due dirigenti coinvolti negli scandali, Massimo Castelli e Luca Luciani.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Telecom, i manager degli scandali sono costati 110 milioni. Ne offrono solo 2,5

next
Articolo Successivo

Monte dei Paschi, il sistema fa quadrato intorno a Mussari

next