“Mai preso tangenti nè da Finmeccanica nè da nessun altro”. La Lega Nord rispedisce al mittente l’accusa di avere intascato mazzette milionarie dopo le perquisizioni di ieri in Svizzera nell’ambito dell’inchiesta degli appalti condotta dalla Procura di Napoli. Roberto Maroni, che già ieri aveva preso le distanze dalla vicenda, scrive su Facebook che si tratta di ipotesi “fuori dal mondo” e mentre rilancia il Lega Unita Day del primo maggio, aggiunge che “la Lega non si fa intimidire di certo da queste stronzate fangose”. Nelle carte dell’inchiesta non è iscritto nessun dirigente leghista. Resta, però, un fatto: l’amicizia tra Bobo Maroni e il presidente Giuseppe Orsi. In questo video Roberto Maroni ad un convegno del giugno 2011 a Varese con i vertici di Finmeccanica

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Ruby, il peggio delle intercettazioni: “Silvio dice di fare la pazza. Avrò soldi e fama”

next
Articolo Successivo

Pulizia di Stato

next