“La minaccia dell’imperialismo retto sulle armi atomiche è ora alle spalle: per noi si apre una nuova era e la Corea del Nord risplenderà per sempre”. E’ uno dei passaggi del primo discorso di Kim Jong-un da quando è salito al potere. La parata militare di oggi a Pyongyang è stata chiusa da un missile a media gittata all’apparenza di nuova fattura, ma che non avrebbe nulla a che fare con quello che indiscrezioni ipotizzano come in fase di studio e capace di raggiungere anche gli Stati Uniti

 

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Usa 2012, Romney e la lobby delle armi

next
Articolo Successivo

Presidenziali francesi, la sfida dei centomila. Piazze gremite per i principali sfidanti

next