Dopo lo sgombero dei manifestanti dalla rampa d’accesso dell’A 32, le forze dell’ordine ingaggiano una sorta di caccia all’uomo anche per le vie del paese della Val di Susa. Alcuni No Tav trovano rifugio alla trattoria La Rosa Blu dove la polizia fa irruzione. Anche in questo caso, telecamere e giornalisti vengono allontanati in malo modo dagli agenti  di Cosimo Caridi e Andreas Mazzia

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

No Tav, cinque fermati e un arresto. Blitz nella sede Pd a Roma

next
Articolo Successivo

Cancellieri e Maroni: “Avanti con il Tav”

next