Dopo il campionato spezzatino, col maltempo arriva il campionato a rate. Le televisioni infatti avevano indotto la federazione a spalmare le partite durante l’arco della settimana (per monetizzare i diritti). Ora gelo e neve stravolgono il calendario. Si gioca quando il tempo lo permette, con buona pace dello show televisivo. Intanto il Novara, ultimo in campionato, batte la corazzata Inter. Ai nerazzurri è andato tutto storto. Mondonico ha rispolverato il catenaccio, ritrovato un buon Coracciolo, e il Novara ha ripreso quota. Sarà per i premi milionari promessi dal presidente in caso di salvezza. Il Milan vince a Udine. Friuliani padroni del campo fino a un quarto d’ora dalla fine. Poi hanno mollato, e la squadra di Allegri ne ha approfittato. Già domani i rossoneri tornano in campo contro l’Arsenal per la Champions League. Mercoledì, invece, arriverà un altro verdetto: il governo di Mario Monti darà l’assenso per la candidatura di Roma alle olimpiadi del 2020?
di Oliviero Beha

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Milano, firmato il protocollo di legalità per Expo 2015

prev
Articolo Successivo

Fatto in festa, “Governare l’emergenza”

next