In Egitto strage allo stadio: oltre 70 morti e centinaia di feriti a Port Said per gli scontri tra tifoserie calcistiche nel match: Al Masry – Al Ahly. L’Italia invece è stretta nella morsa del gelo che scombina il calendario. La Juve rimane in testa pur saltando il macht con il Parma. Il Milan perde con la Lazio. Gli uomini di Reja portano a casa i 3 punti anche grazie ad un rigore non concesso ai rossoneri. I rinvii causa neve rispolverano un vecchio capitolo della storia del calcio italiano, quello dei nuovi stadi. Intanto, sulle date e sugli orari delle partite da recuperare, si scatena la guerra tra coloro che detengono i diritti televisivi e le istituzioni del calcio. “Chi vincerà? I partiti o le partite?”.
di Oliviero Beha

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

B.: “Razzi e Scilipoti due esempi, due cavalli di razza”

next
Articolo Successivo

Emiliano (Pd): “Posto fisso monotono? Monti è uno snob”

next