Una busta contenente un proiettile destinata al direttore di Equitalia a Torino, è stata intercettata nel tardo pomeriggio di oggi da personale delle Poste Italiane del centro di smistamento del capoluogo piemontese. All’interno c’era anche un biglietto, che riportava soltanto la firma “Anarchia“.

E’ questo l’ennesimo gesto intimidatorio che nell’ultimo mese è stato rivolto contro l’ente di riscossione di tributi nazionale: il 10 dicembre un pacco bomba è esploso nella sede centrale di Equitalia di Roma, ferendo il direttore generale Marco Cuccagna; il 15 dicembre una busta contenente materiale esplosivo è stata intercettata negli uffici Equitalia di Roma, sul Lungotevere Flaminio; il 22 è stata la volta delle lettere contenenti polvere bianca, che s’è poi accertato essere zucchero, inviate contemporaneamente al Presidente del consiglio Mario Monti, e alle sedi di Milano di Piazza Affari e di Equitalia; il 29 a Modena è stato dato fuoco alla sede locale dell’ ente di riscossione tributi ed il 31 è stata la volta della sede di Foggia dove un ordigno rudimentale è esploso contro la saracinesca e causato danni agli interni dell’edificio.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Altri due decessi nelle carceri
A Genova si tratta di un altro suicidio

next
Articolo Successivo

Sparatoria a Tivoli, gambizzato ex Nar
Coinvolto nello scandalo parentopoli all’Atac

next